L’ ascolto e il dialogo sono alla base della relazione di cura

In un contesto medico/clinico dove, sempre maggiormente, l’innovazione tecnologica crea nuove opportunità e lancia nuove sfide, il rischio potrebbe essere quello di trascurare alcune esigenze fondamentali di ciascuno, quali quella di venir curato in un ambiente attento a tutti i fattori (“olistico”), rapporto interpersonale compreso.

La “relazione di cura”

La “relazione di cura” infatti è molto più che il semplice curare e spesso offre al paziente ed a chi lo assiste un contesto relazionale in grado di superare quelli che sono i limiti di una condizione comunque di dolore e di difficoltà oggettive.

Noi crediamo che l’innovazione serva sia al paziente sia agli operatori

Per questo, in Dico Technologies crediamo che l’innovazione tecnologica possa ancora molto contribuire nel superare barriere e garantire esigenze fondamentali del paziente, ad esempio laddove questi sia impossibilitato a parlare (“voiceless”), una situazione che aggiunge ansia e frustrazione ad un contesto clinico oggettivamente complessa.

Per altro, lo stesso personale sanitario che assiste il paziente, risente di questo e di riflesso sperimenta disagio nel non poter garantire un ambiente che favorisca i benefici clinici per i quali instancabilmente opera.

Oggigiorno, laddove gli strumenti strumenti di Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) presenti in corsia sono ancora prevalentemente a “bassa tecnologia”, DICo® 1000 offre una soluzione tecnologicamente avanzata che preserva tuttavia semplicità d’uso, rapidità di adozione e costi contenuti.

Ogni giorno in DICo Technologies lavoriamo con passione per estendere i benefici della nostra soluzione CAA ad una platea sempre crescente di pazienti e di operatori sanitari.

DICo® 1000 è distribuito in esclusiva da: SEDA S.p.A.